Prossimi Eventi

Caricamento Eventi

PDC (Permaculture Design Certificate) course


8-20 settembre 2019, Rifugio Carlo Fissore, Roccabruna, Cuneo

Con Rhamis Kent e con la presenza e la traduzione di Ignazio Schettini. A cura di Ass. Mediperlab e Ass. Conmoi

 

 

 

SINOSSI

La permacultura è un metodo interdisciplinare integrale, centrato su una progettazione etica del territorio. Permanent Agriculture nasce concettualmente con Franklin Hiram King intorno al 1910 per esprimere le condizioni di un sistema agricoloche si può sostenere per un tempo illimitato. È con Bill Mollison e David Holmgren che si sperimenta unulteriore sintesi e una contrazione in perma-culture. In italiano, nella prima traduzione del termine, si è enfatizzata “cultura”, rinunciando in parte alla coincidenza anglofona tra culture e (agri)culture, dando vita al neologismo permacultura. Il ‘Permaculture Design Certificate’ è un corso di 72 ore riconosciuto a livello internazionale che fornisce una formazione base per progettare in permacultura, come dal Manuale scritto dal fondatore del movimento moderno Bill Mollison. Il PDC, organizzato da Mediperlab e Conmoi è tenuto in inglese da Rhamis Kent, mentre Ignazio Schettini ne traduce lingua e contenuti in italiano. La formazione tratta i sistemi di vita sostenibili per una grande varietà di paesaggi e climi con particolare attenzione al Mediterraneo. Comprende l’applicazione dei principi e delle conoscenze in permacultura alla produzione alimentare ed energetica, all´agroecologia, alla resilienza ed evoluzione ecosistemica, alla valorizzazione delle risorse in ciascun possibile contesto antropico, ed esplora le strutture economiche alternative e le strategie legali che sostengono progettazioni permaculturali. Nelle due settimane intensive si acquisisce la capacità e l’attitudine ad elaborare i problemi come complessi vettori di soluzioni da districare e ridisegnare, apprendendone le modalità operative. Si sperimenta la permacultura applicata ai gruppi umani e si riflette su casi studio, toccando con mano prassi e prospettive di intervento, riproducibili e ricontestualizzabili, utili allacquisizione di una visione lucida e “concreta”, frutto di un movimento globale, d’ animo e di coscienza, risolutivo nelle pratiche. e scientifico.

Si studia come comprendere profondamente lambiente circostante per essere in grado di porre variazioni significative ed evolutive, progettandole sistemicamente, per ricostituire sistemi vivificati e complessi, gestibili e riprogrammabili. La disciplina permaculturale ricrea condizioni di abbondanza di risorse, accessibili e accumulabili nel paesaggio stesso, ad ogni livello (sistemico, ambientale, politico-sociale), è, quindi, stimolo e fondamento, per scegliere e promuovere etiche di prossimità, vicarianza e semplessità, affermando unazione lenta e costante, segno inalienabile di responsabilità pratica, egualitaria.

In spirito di condivisione e scambio reciproco di conoscenze e di opportunità di apprendimento il corso sarà rivolto anche a persone profughe, catalizzando le forze per un percorso di riscatto, di restituzione civica e attiva, che contenga in sé la capacità di superare culturalismi, assolvendo alla creazione di comunità di intenti e di pratiche.

La dimensione internazionale consentirà di valorizzare il Piemonte come terra di ricerca e sperimentazione, oltre a promuoverne le eccellenze paesaggistiche, storico-artistiche e enogastronomiche, con una ricaduta turistica per un target sensibile e rispettoso, attivata tramite la comunicazione del corso, in itinere, ed in seguito dai partecipanti in “veste di ambasciatori”. Le studentesse e gli studenti sono invitati a portare con sé i dettagli (mappe o altra documentazione) dei propri siti o siti potenziali (azienda agricola, giardino, terrazzo, beni comuni urbani e rurali, spazi su cui progettare) da prendere in considerazione durante il corso.

 

Roccabruna (la location)

(La Rocho in occitano) è un comune in provincia di Cuneo, in Piemonte. Si trova all’imbocco della Val Maira, su un territorio panoramico che sovrastaDronero e la pianura cuneese. Il territorio di Roccabruna è abitato dal neolitico. “Intatto” ed “incantevole” svela tracce antropologiche delle ere dei metalli, delle popolazioni Celte-Liguri, di una tardiva sottomissione a Roma, dei popoli occitani, del governo del Marchesato di Saluzzo

e delle lotte partigiane nel ventesimo secolo. Il paesaggio, risultato sensibile e sintesi di azione umana e cicli naturali, In Val Maira, è maestoso: sono imponenti i segni delle ultime glaciazioni, notevoli gli endemismi vegetali. e profondi i fenomeni geologici ascritti nelle morfologie (remoti e fruibili restano i fossili di antichi progenitori dei dinosauri).La Valle è parte della storia occitana, rappresentativa di un passato europeo transnazionale.Il comune di Roccabruna conta 93 borgate; la maggioranza delle quali, oramai disabitate.Nella frazione Sant’Anna di Roccabruna, nei pressi del rifugio partigiano, sede del PDC, si trova il sito preistorico “RocceRé”, importante per la sua conservazione, l’origine rupestre e la cosmogonia a tratti mitica che lo connota

 

 

Rhamis Kent: il docente

Rhamis Kent è un consulente con formazione in ingegneria meccanica (Università di Delaware, BSME ’95) e design basato su permacultura-rigenerativa di interi comprensori. È istruttore in permacultura certificato dal PRI (Permaculture Research Institute,) Australia) e co-direttore dell’istituto per gli Stati UnitiiHa lavorato, tramite la “Permaculture Sustainable Consultancy Pty. Ltd” di Geoff Lawton, al piano di sviluppo di Masdar City, (negli Emirati Arabi Uniti), per progettare soluzioni relative al vincolo zero emissioni di carbonio, base del piano di sviluppo stesso. Rhamis ha collaborato con il famoso regista ambientalista John D. Liu (www.eemp.org, http://www.whatifwechange.org/) per “Green Gold” al fine di mettere in risalto le vie di ripristino e le possibiltà rigenerative degli ecosistemi su scala mondiale. Oggi è consulente di una delegazione di espatriati Somali che lavora sulla ricostruzione ecologica e l’educazione in Somalia. Dal 2011 Rhamis ha insegnato Permaculture Design Courses in Palestina, Grecia, Etiopia, Yemen, Turchia, Thailandia, Italia (Bari, ottobre 2013) e Stati Uniti (California e Vermont). Ha inoltre compiuto lavori di consulenza in progetti in Afghanistan, Pakistan e Sahara. Lavorando intensamente con il “MENA Region & Muslim World (Medio Oriente e Nord Africa)” Rhamis ha discusso l’importanza di stabilire il legame fra la tradizione islamica e la gestione ambientale. Ha pubblicato materiale che può essere consultato sul sito web PRI Australia.

 

Sintesi Programma

Domenica 8 settembre – Rifugio Carlo Fissore, Roccabruna, Cuneo
Ritrovo, sistemazione e cena.

 

Lunedí 9 settembre – Rifugio Carlo Fissore, Roccabruna, Cuneo
Etica e Principi in Permacultura
● Ore 9-13 con intervallo Presentazione del corso; Definizione di Permacultura e perché la necessità di un tale sistema di progettazione; Etica e Principi in Permacultura
● Ore 15-18, con intervallo
(Continua) Etica e Principi in Permacultura.

 

Martedì 10 settembre – Rifugio Carlo Fissore, Roccabruna, Cuneo
Concetti ed elementi nella progettazione
● Ore 9-13 con intervallo
Complessità, connessioni, ordine e caos, funzioni e relazioni permesse e forzate. Sviluppo funzionale della progettazione, analisi, osservazioni e deduzioni dalla natura.Pianificazione dei settori, pendenze, punti chiave, orientamento, aspetto. Zone e loro posizionamento. Progettazione delle zone 1, 2, 3, 4, e 5. Casuale
assemblaggio degli elementi inseriti a progetto e costruzione di insiemi in relazione ai loro rapporti. Successione, evoluzione, stabilità e mantenimento.
● Ore 15-18, con intervallo
(Continua) Mappe, Piani e disegni, mappe in scala, proiezioni di mappe, piante e fotogrammetrie, illustrazioni,attrezzature ed equipaggiamento. Procedure pratiche di progettazione con sopralluogo e individuazione di Zone, Settori e Punti chiave sul territorio aziendale.

 

Mercoledì 11 settembre – Rifugio Carlo Fissore, Roccabruna, Cuneo
Studio dei modelli geometrici
● Ore 9-13 con intervallo
Geometria in Natura; Modelli geometrici in natura nel tempo e nella forma; L’effetto bordo; matrici e strategie di compattazione; modelli geometrici in disegno, effetto bordo e condizioni di confine, armonie e geometrie di confini. Modelli geometrici di flusso, paesaggi aperti, spirali, misure di grandezza e potenzialità.
● Ore 15-18, con intervallo
Effetti del modello geometrico di ramificazione, ordini e scale di grandezza nelle ramificazioni. Ordini, dimensioni e classificazioni di eventi, il tempo e il modello della relatività. Modello geometrico di eventi nel mondo in cui viviamo, l’applicazione del modello. Eventi, fenomeni toroidali ed i cinque sensi.Identificazioni dei modelli geometrici, piante partner e corporazioni.

 

Giovedì 12 settembre – Rifugio Carlo Fissore, Roccabruna, Cuneo
Fattori Climatici
● Ore 9-13 con intervallo
Clima Umido, temperato, freddo, arido e continentale e loro varianti; Modelli climatici globali, i motori dell’atmosfera; Profili del paesaggio arido e paesaggi minori; Effetti ortografici; Latitudine e altitudine; Precipitazioni, radiazione e vento.
● Ore 15-18, con intervallo
I processi atmosferici, la biosfera, l’atmosfera, gas planetari, effetto serra, ciclo del carbonio; riscaldamento globale, radiazione, cicli. Effetti condizionali del paesaggio.

 

Venerdì 13 settembre – Rifugio Carlo Fissore, Roccabruna, Cuneo
Alberi e loro scambi energetici
● Ore 9-13 con intervallo Definizione di bosco e di biomassa di un albero; Radice, minerali e interazioni con pioggia; Implicazioni per la progettazione; Quali sono gli effetti e le funzioni degli alberi? Visione del paesaggio Effetti di bordo; Scambi nucleici e ionici; Alberi vs. erbe e ciclo del carbonio.
● Ore 15-18, con intervallo
Moderazioni e modificazioni climatiche; Energia prodotta e catturata nella liquefazione della neve; Intercettazione della pioggia in relazione alla chioma; Impianto, gestione e utilizzo degli alberi; Diagnosi e design; Disposizione e sistemazione degli alberi; Prodotti legnosi e non della foresta; Vivaio con produzione e selezione; Sistema stabilizzato; Impostazione del sistema: preparazione della terra, sistemi di irrigazione, cibo, foraggio e gestione del legno, raccolta e trasformazione; I diversi tipi di foresta; Stabilire un giardino foresta
commestibile; Realizzazione di un vivaio per la collezione di sementi e stock di piante a terra; Camminare, parlare e tagliare: passeggiata attraverso la foresta e osservazione di modelli geometrici, ritmi e relazioni; Dimostrazione e discussione di gestione selvicolturale.

Sabato 14 e Domenica 15 riposo, attivita` libere ( facoltative, escursioni, etc)

Lunedì 16 settembre – Rifugio Carlo Fissore, Roccabruna, Cuneo
Acqua
● Ore 9-13 con intervallo
Brainstorm, cosa possiamo fare con l’acqua? Come ci può vincolare? Proprietà chimiche e strutturali dell’acqua; Il ciclo dell’acqua; Funzione di stoccaggio del terreno; Intercettazione e infiltrazione; Calcolo del fabbisogno di acqua; Selezione serbatoio d’acqua; Pompaggio e rete idrica; Bacini e formula per la raccolta dell’acqua; Bacini
urbani, rurali e artificiali; Perdite per evaporazione; Canali; Appropriati sistemi di irrigazione; Utilizzo e trattamento degli effluenti d’acqua; Sistemi di purificazione dell’acqua.
● Ore 15-18, con intervallo
Movimenti di terra per la raccolta e la conservazione dell’acqua; Raccolta dell’acqua piovana; Sistemi biologici
di purificazione dell’acqua; Progettazione del sistema irriguo e gravità; Riduzione dell’acqua negli impianti di
depurazione; L’acqua nella progettazione.

 

Martedì 17 settembre – Rifugio Carlo Fissore, Roccabruna, Cuneo
Suolo
● Ore 9-13 con intervallo
Suolo: link diretto per la salute; Un breve studio delle funzioni del suolo; Processi di formazione del suolo; Uso dei suoli; Topsoil (strato coltivabile); Diversità e biodiversità dei suoli; La vita nei suoli; Scambi gassosi e cicli; L’inquinamento del suolo, bio-risanamento e trattamenti colturali; Effetti delle radiazioni sul suolo; Struttura del suolo e consistenza;
● Ore 15-18, con intervallo
Il pH, contenuto di sostanza organica e di elementi nutritivi principali; Struttura del suolo e la sua relazione con elementi di vita, l’acqua e la base di rocce; Legumi come fissatori di azoto e fosforo; Piante ed elementi biologici come indicatori di carenza e di accumulatori minerali; Terreni difficili; Modello di coltivazione e accelerata creazione del terreno utilizzando la pratica del no tillage (non lavorazione); Compostaggio come forma d’arte facilmente comprensibile della creazione dell’humus; L’erosione del suolo e riabilitazione; La creazione di un allevamento di lombrichi; Compost Tea preparazione e applicazione; Ingegneria dei suoli.

 

Mercoledì 18 settembre – Rifugio Carlo Fissore, Roccabruna, Cuneo
● Ore 9-13 con intervallo
Acquacoltura. Ambienti acquacolturali; Le terre bagnate/umide nel globo e sistemi di acquacoltura; Zone umide: stagni, paludi, acquitrini, zone intercotidali; Zone umide costruite: canali, canalette, terrazze bagnate,chinampas, padi; Acquacoltura occidentale Vs Asiatica; La produzione di biocarburanti da alghe; Sistema del riso e dell’anatra in acquacoltura; Progettazione in acquacoltura; Selezione di specie animali e vegetali e loro requisiti: specie locali ed esotiche; Sistema di progettazione e costruzione; Requisiti per una integrata policoltura; Considerazioni su energia; Modelli geometrici; Capacità di carico dei suoli; Strutture di supporto; Disponibilità di acqua; La qualità dell’acqua; Vegetazione di supporto; Strumenti e macchinari; Sistema in operazione; Ossigenazione; Nutrienti; Produzione, raccolta, lavorazione riciclo rifiuti.
● Ore 15-18, con intervallo
Movimenti di terra-scavi e risorse della terra Scavi: storia, applicazioni e pianificazione; Risorse della Terra; Scavi per l’estrazione e per l’agricoltura; Applicazioni moderne, macchine e attrezzature; Scavi a basso impiego di energia e tecnologia; Terreni e pendenza; Processo di pianificazione; Pianificazione del progetto di uno
scavo; Piantare dopo i lavori di scavo; costruzioni di terra e le risorse della terra; Tecnica di costruzione di una diga, depressioni, terrapieni, terrazze, strade e fognature; Comprensione degli strumenti di rilevamento di base e misurazione pendenza; Utilizzare la macchina giusta per il lavoro; Esercitazione pratica di campo: Costruire
canali, scarichi e dighe; Dimostrazione e partecipazione all’uso di una varietà di strumenti di rilevamento (la cornice ad A, i diversi tipi di livelli, teodoliti, distanziometri elettronici); Fissare un punto chiave; Deviazione scarichi; Scarichi d’irrigazione; Canali di trabocco;

 

Giovedì 19 settembre – Rifugio Carlo Fissore, Roccabruna, Cuneo
Tropici umidi e climi freddi e Strategie per i suoli aridi
● Ore 9-13 con intervallo
Tipi di clima; Caratteristiche dei tropici umidi; Monsone, umido/asciutto (savana); Caratteristiche dei suoli tropicali e strategie; Foreste, praterie, estuari; Strategie di progettazione per i tropici umidi; Pacciamatura e colture di copertura; Terraforming: terrazzamenti, canali, riempimenti, infossamenti; Stabilizzazione della costa tropicale umida e frangivento;
● Ore 15-18, con intervallo
Elementi climatici dei climi aridi; Caratteristiche del paesaggio; Le caratteristiche delle piante e degli animali; Precipitazione e tecniche d’infiltrazione; Regimi d’impianto di vegetali; Temperatura e alte temperature diurne del suolo; Caratteristiche del suolo; Strategie chiave dei climi aridi; Canali; Rimboschimento; Pacciamatura e
colture di copertura; Raccolta dell’acqua in terre aride e tecnologia; Terraforming: terrazzamenti, canali, riempimenti, infossamenti; Stabilizzazione della costa dei climi aridi e frangivento; Oasis;

 

Venerdì 20 settembre – Rifugio Carlo Fissore, Roccabruna, Cuneo
Le strategie di una nazione globale alternativa
● Ore 9-13 con intervallo
Le strutture invisibili; Nazione globale alternativa. Giusto sostentamento. Impostazione di un gruppo di permacultura locale e di rete funzionante; Orti comuni; Aziende agricole di città; Strategie urbane e l’accesso alla terra; LETS, monete complementari, organizzazione bioregionale, lo sviluppo dei villaggi, gli investimenti etici; Lavorare in culture diverse.
● Ore 15-18, con intervallo
Esercizio di progettazione presentata agli studenti con realistico design per l’area locale. Disegno di gruppo degli studenti; Informazioni Diploma; Accademia di Permacultura; Certificazione de* student*.

 

 info@mediperlab.com

per dettagli iscrizione e per ricevere ogni informazione

 

(tel. 3475249272, 3474752627)

 



Event Details

Organizzatore

Luogo

Roccabruna 12020 CN
Str. dei Catari 6
Roccabruna, CN 12020 Italia
+ Google Maps